Chi è Michele Mincone?

La storia di un percorso senza fine, mille sogni in testa e molto altro…

download

"Realizzo ecosistemi di marketing semplici o complessi sulle passioni delle persone che abbiano un mercato o su idee di business piccole o grandi"

Che tu faccia business offline o online non importa, l’unica cosa che conta è la strategia che usi per muovere le tue pedine, come attacchi il mercato e come posizioni il tuo brand. Se poi riesci a unire la strategia alla visione di lungo termine di un imprenditore hai vinto dall’inzio.

Non perdere l'occasione, iscriviti alla mia newsletter e ricevi pensieri del giorno, aggiornamenti e nuove idee sul mondo dell'online marketing!

Bene, iniziamo da capo...

Se sei atterrato su questa pagina significa che vuoi sapere tutto di me oppure vuoi capire che tipo di persona sono. Riesco a percepire questo tuo interesse da molto lontano…Dato che non è solo tua questa curiosità ma è di molte persone, e in più i miei conoscenti mi definiscono (e mi definisco) una persona trasparente e diretta, vi accontento tutti! Ora siediti comodo e rilassati, goditi questo breve salto nella mia vita…

Il mio nome è Michele Mincone (da come avrai già capito in pochi millisecondi leggendo il dominio di questo blog) e su questa pagina troverai moltissime informazioni su di me piuttosto che sui miei regolari articoli, ho deciso di dividere completamente il mio IdentiKit dalle mie conoscenze e competenze. Ma non preoccuparti perchè ho già pensato di aprire una sezione del mio blog sul quale parlerò strettamente del mio Mindset e forse andrò oltre creando un’altro blog sul quale andrò a fondo nelle mie passioni, ma è questione di tempo, ora concentrati a consumare questo contenuto e ad arrivare a fine pagina!

Da sempre mi è piaciuto mettermi in gioco, sfidare me stesso e conoscere le mie potenzialità e abilità. Ci hai mai provato? Io sempre, in ogni occasione favorevole. Per me il “mettersi in gioco” è qualcosa di importantissimo per conoscere se stessi e i propri limiti, limiti sul quale dovresti lavorare per superare le tue incertezze e sbloccare il massimo potenziale. Ti sembrerà assurdo ma è possibile lavorare e andare oltre i propri limiti finchè sono paradigmi mentali o incertezze che ci bloccano nel fare qualcosa o raggiungere un determinato obiettivo prefissato.

Nel campo del marketing e del business online ho sempre trovato vie nuove per testare o mettere in pratica ecosistemi totalmente nuovi per capirne l’efficienza e i risultati che potrebbero portarmi. C’è un detto che dice che più rischi e più hai probabilità di ottenere successo. Quindi al posto di realizzare il sogno di qualcun’altro lavorando per una determinata azienda o soggetto, io mi metto in campo testando diverse strategie o ecosistemi di marketing su idee di business che abbiano un mercato, e quando vedo che c’è competizione in esso cerco sempre di trovare un prodotto o un servizio esclusivo per andare oltre il caos (competizione) che c’è, in fondo in una “competizione” c’è chi perde e chi vince, dipende dalle strategie che usi, dalle risorse che hai, dalle idee e dall’originalità di quest’ultimi. Un folle, vero? 

Per mettere in pratica o testare le mie strategie ho deciso di usare l’online come mezzo. Esatto, hai capito bene! Non esiste il business online! Esiste il business come concetto di guadagno, l’online o l’offline come mezzo per applicare una strategia congruente e di lungo termine, il marketing come “motore” di profilazione, educazione del cliente, follow up (del cliente) e vendita. Invece, la pubblicità che porterà poi del traffico è la linfa vitale che farà funzionare tutto (vendite, transazioni e tante altre cose belle). Se sei talmente bravo da riuscire a collegare tutti questi settori e farli funzionare bene hai vinto. Ora andiamo a fondo…

Un concetto di istruzione non lineare

A scuola ci hanno insegnato che bisogna seguire un percorso cosiddetto LINEARE per poter conseguire un diploma o una laurea. Bene, per fare l’imprenditore non serve a nulla seguire questo percorso. Piuttosto puoi fare il dipendente seguendo questa logica. Devi sapere che per fare l’imprenditore (digitale o non, non importa) devi abbandonare il concetto di LINEARITÀ e iniziare a combattere per avere quanta più conoscenza possibile collegando concetto dopo concetto creando delle conoscenze SOLIDE, di LUNGO TERMINE e trasformarle poi in COMPETENZE. Devi seguire l’antico METODO EMPIRICO (della sperimentazione e della dimostrazione) e ABBANDONARE completamente tutte quelle teorie dogmatiche che non conoscerai MAI fino in fondo finchè non le metterai in pratica.

Questa è una mia filosofia sull’istruzione e sulla competenza che ho maturato parlandone, discutendone, pensandoci e praticando. È ciò che ho capito mettendo tutto ciò che studiavo in pratica, in breve. 

"È inutile cercare di essere competente finchè le conoscenze passano soltanto per la mente. Per essere competente DEVI far passare quelle conoscenze anche per il corpo, mettendole in pratica, ottenendo un feedback (un risultato positivo o negativo) e andando oltre..."

Questa frase è completamente farina del mio sacco, ho provato questa frase sulla mia pelle e con le mie sensazioni. È realtà, non illusione! Se vuoi essere competente DEVI basare le tue azioni sul metodo EMPIRICO. Rendi quelle conoscenze delle competenze SOLIDE, per fare questo devi mettere in pratica quelle conoscenze e INCORPORARLE nel tuo corpo come se fosse energia, del resto questo siamo. Ho realizzato questo schema su Canva.com per farti capire meglio la mia visione dell’istruzione:

istruzione non lineare michele mincone
Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Con questa immagine penso di aver detto quasi tutto sul modo con il quale mi sono istruito da buon autodidatta. In fin dei conti questo rappresenta lo schema di evoluzione dell’essere umano, ovvero la non linearità, il processo di sviluppo di qualsiasi organismo su questa terra, va seguito lo stesso schema per lo sviluppo della mente. Questa la considero la strada per raggiungere l’eccellenza, il massimo che tu possa desiderare dalle tue potenzialità. Questo essendo uno schema di istruzione NON lineare (diverso da quello scolastico) ti permette ti imparare tutte le cose che vuoi, il tuo limite è la tua MENTE. Non si tratta di stare sopra un libro e riempire successivamente al 10% un test, qui si tratta di prendere la conoscenza di base e studiare aggressivamente quella materia specifica per andare oltre. Dopodichè passerai alla pratica, all’applicazione della conoscenza che hai studiato per diventare COMPETENTE, solo così potrai essere utile a un mercato o a un’azienda. Questo è uno schema mentale che devi installare dentro te stesso, è quello che ho fatto io. Aggiungi al tuo schema mentale questa serie di equazioni:

CREATIVITÀ + COMPETENZA + CONOSCENZA = ECCELLENZA + FEEDBACK

FEEDBACK + FALLIMENTO = LEZIONE

FEEDBACK + SUCCESSO = PROGRESSO

Devi sapere che ho una passione travolgente verso materie come la Chimica e l’Elettronica. A scuola mi annoiavo tantissimo durante le lezioni, non mi davano nulla di concreto. Per cui ho deciso di costruire il mio laboratorio in campagna, scaricare libri da Internet (pensa che risalgono al 1900, oltre a essere un pezzo di storia e un pozzo di informazioni sono composti da migliaia di pagine e danno lo spunto per fare pratica seriamente!) e moltissimo altro materiale. Da li mi sbizzarrivo a fare tantissimi esperimenti in laboratorio e sono arrivato a un punto tale che non mi interrogava più nessun professore di scienze, andavo direttamente in laboratorio a pensare al prossimo progetto o a fare ripetizioni agli altri. Ecco a cosa ti porta la conoscenza aggiunta alla pratica, ti porta oltre, ti da riconoscimento, inizi a emanare fiducia e competenza da tutti i pori. Insomma, mi hai capito. Ma cosa succede se a tutto questo aggiungi “PASSIONE”? Se aggiungi a quello schema mentale l’ingrediente segreto (la “PASSIONE”) puoi andare oltre l’eccellenza e diventare il migliore. Puoi paragonare la parola “PASSIONE” a un fuoco che non smette mai di ardere ed è alimentato dalle tue azioni (la tua energia) – una vera passione -. Cerca di comprendere la seguente equazione:

AZIONE + PASSIONE = ECCELLENZA + CONSAPEVOLEZZA + RESILIENZA

Ovviamente, non devi mai dimenticare che la competenza e la conoscenza vanno costruite. Sono dei palazzi che richiedono mattoni ben posizionati. Quindi ricorda sempre che ogni materia va affrontata seriamente o con passione e che ogni pezzetto di informazione deve essere collegata al resto dell’informazione acquisita. Nel caso dell’imprenditoria sono molteplici i blocchi da unire per creare qualcosa di solido e duraturo. Richiamerei questo concetto con una frase in inglese “KNOWLEDGE AND COMPETENCE ARE MADE OF BUILDING BLOCKS”. L’immagine sottostante ti dirà tutto su questa frase:

MICHELE MINCONE
Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Ecco come dovrebbe essere il tuo percorso. Seguendo lo schema di un’istruzione NON lineare il tuo compito è quello di costruire la tua piramide, la tua esperienza, la tua competenza e dare sfogo alla tua libertà e creatività. Per far questo devi avere dei mattoncini, o meglio delle risorse. Le risorse non sono tutte uguali, possono variare, per questo motivo questo percorso non è lineare. Non saprai MAI con certezza quale blocco andrai a prendere nel percorso imprenditoriale o di indipendenza, potrebbe servirti qualsiasi risorsa possibile, sotto ti ho elencato le principali risorse:

TIPI DI RISORSE
Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Questi, ma anche altri, mattoncini li ho usati per costruire la mia base di istruzione e quindi conoscenze e competenze. Tieni tutto questo come un esempio mentale se vuoi seguire anche tu questa strada. Detto questo, potrei continuare a parlare di ore di istruzione, ma mi fermo qui. Questo è stato il mio percorso non lineare costruttivo. 

Ricorda sempre che il tuo percorso non lineare costruttivo di istruzione non finirà mai e non ha limiti, per cui tieni a mente questa frase:

“Your only limitation is the one which you set up in your own mind!”

Andiamo oltre!

Il fallimento e il successo, due maestri

Quante volte hai provato a seguire un’obiettivo e dopo un fallimento i tuoi conoscenti ti hanno dato del fallito totale buttandoti addosso tutto il pessimismo del mondo? Beh, immagino un bel pò di volte! Tranquillo, è successo anche a me. 

Chi ti dice che sei un “fallito” in realtà non ha capito nulla di un percorso di crescita, di un percorso imprenditoriale, di un percorso di miglioramento della vita o di se stessi e soprattutto non ha capito (e forse non capirà MAI) che il suo migliore insegnante è il FALLIMENTO! Esatto, hai capito benissimo. I tuoi migliori insegnanti non sono nè i tuoi genitori nè i tuoi professori. 

Il fallimento in molte persone causa una reazione del genere:

PERCORSO + FALLIMENTO = INCOMPETENZA

Questa è la mentalità di molti e spiega tantissimo su di loro. Spiega benissimo il motivo per cui miliardi di persone sulla terra non riescono a portare avanti un’obiettivo fino a farlo esplodere in positivo. Preferiscono essere pigri e buttarsi nel loro pessimismo illusorio. Si, il pessimismo è illusione, sai perchè? Perchè il tuo pessimismo deriva da un concetto che hai formato male nella tua mente (l’equazione che ti ho messo sopra). In ogni percorso troverai degli ostacoli ed è molto probabile che fallirai, ma il fallimento devi prenderlo come un insegnamento, un feedback positivo, così come il successo. Devi guardare entrambe le facce della medaglia. Non puoi essere una valvola di non ritorno, devi spaziare su entrambe le estremità. Altrimenti non avrebbe senso progredire.

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Prima di arrivare a michelemincone.com e a teckystream.com (è il mio secondo blog, visitalo ora se sei curioso di quello che sto combinando, arriveranno anche altri progettini 😉 ) ho fallito ben 18 volte. Non volevo comprare nessun corso, volevo che l’esperienza stessa mi insegnasse, che mi desse la lezione definitiva. Il mio percorso imprenditoriale iniziò da quando avevo 15 anni.

Se devo essere sincero avevo la mentalità intraprendente da quando avevo 10 anni. Avevo programmato il mio primo Web Browser, ero appassionato di GraphicDesign e mi divertivo a fare tutorial su YouTube (puoi vedere i miei canali cliccando rispettivamente sui seguenti links: MicheleTutorial, xGodz Micky). Dopo circa 2 anni mi staccai da YouTube per scoprire il mondo della Chimica e dell’Elettrotecnica, studiando appassionatamente tramite video su YouTube, PDF e pratica nel mio laboratorio (tutto in inglese). Organizzavo assieme ai miei prof Open Day a scuola per presentare progetti scientifici, bei ricordi…Ricordo ancora perfettamente quando in terza media feci una grafica 3D per riassumere un concetto sugli “incidenti stradali”. Dopo circa un mesetto risultava che la mia scuola era arrivata prima in classifica (rispetto alle altre scuole della città) vincendo ben 3000€ (non li investirono seriamente purtroppo… 🙁 ). Un’altro progetto fatto era sulla cucina Abruzzese (si sono Abruzzese!) inviato all’Expo (ai tempi della terza media), i miei amici registravano gli spezzoni e io montavo il tutto rendendo il video ancora più professionale. Il risultato? Avevamo vinto un viaggio a Milano per l’Expo 2015.  Oltre a divertirmi portando avanti questi progetti studiavo tantissimo l’inglese e facevo ripetizioni ai miei amici su materie scientifiche (questo fino al secondo superiore) guadagnando qualche euro che avevo investito nei seguenti progetti (che tra pochissimo vedrai). In più un’anno dopo (a 14 anni fino a 15) iniziai a lavorare al ristorante per aumentare il budget che avrei investito nei progetti di cui ti parlerò tra pochissimi secondi.

Dopo questo piccolo flashback torniamo ai miei fallimenti che ho trasformato in insegnamenti solidi. A 15 anni mi staccai dal lavoro al ristorante e iniziai a investire tempo in criptomonete. Avevo guadagnato qualcosina ma lasciai subito dopo 2 mesi perchè non avevo le risorse necessarie per trasformare il tutto in un profitto valido (primo fallimento!). Dopo iniziai a studiare il modello di business del dropshipping iniziando a vendere su Ebay prendendo i prodotti da Aliexpress fatturando circa 500€ dopo 2 settimane di ricerche. Non avendo controllo diretto sul marketing e volendo di più (perchè più studiavo e più scoprivo) passai all’ecommerce vero e proprio fatto su piattaforme come Shopify. Avevo aperto tanti eCommerce che vendevano principalmente negli Stati Uniti. In 1 anno ho aperto tanti eCommerce e ho fatto anche tante campagne su Facebook e Google facendo qualche guadagno. Questi sono i nomi dei negozi che avevo aperto e che poi ho chiuso perchè avevo letteralmente fallito:

Non ho mai preso un fallimento come una chiusura totale della mia carriera (altrimenti non sarei qui a scrivere il mio blog) anzi ho preso ogni singolo fallimento come un grande insegnamento. Ogni singolo fallimento conteneva più fallimenti. Dopo ogni fallimento (in diverse nicchie) ho ricevuto tanti insegnamenti (i famosi feedback) e ho trascritto tutto sul mio quaderno degli appunti. Così ho deciso di prendere l’esperienza come “corso” piuttosto che un corso formativo vero e proprio. Certo, un corso può darti le basi ma è comunque limitato a se stesso. Invece, l’esperienza è INFINITA, non smetterai MAI di imparare se applichi ogni giorno sul campo, come ci sono passato io ci passerai anche tu (se avrai voglia di imparare). Tra l’altro ero giovanissimo, quindi non avevo nulla da perdere, ho investito tutti i soldi che avevo, ma questo percorso vale più di un corso e oggi sono estremamente soddisfatto. Fallimento dopo fallimento ho scoperto nuovi “algoritmi” di marketing, software eccellenti (clicca qui per vedere i miei strumenti preferiti di digital marketing e molto altro), nuovi ecosistemi di business, nuove opportunità…Tutto diventava chiaro e sono arrivato a combinare l’esperienza con tantissimi libri (dovevi vedermi mentre spaziavo lo sguardo su ogni pagina, ero estremamente motivato e lo sono ancora oggi al 100%) fino a studiare anche gli ecosistemi di marketing dei colossi che conosciamo benissimo. Ogni azione dei colossi per me era una pepita d’oro, un pezzo di informazione da aggiungere al mio algoritmo mentale da marketer per elaborarne un’altro tutto mio. Da questi concetti logici ho iniziato a realizzare i miei ecosistemi di marketing studiando GIORNO e NOTTE per mesi e mesi. 

Fu così che decisi di fondare la mia prima agenzia di marketing che vendeva principalmente negli stati uniti e si chiamava:

AURA AGENCY

Mi bastò aprire una pagina facebook e fare “Reach Out” (che significa letteralmente “raggiungere”). In poche parole creavo dei pacchetti riguardanti i miei servizi digitali partendo dal sito web semplice all’eCommerce fino ad arrivare alla consulenza di marketing di lungo termine. Il mio primo cliente è stato un ragazzo Svizzero di 27 anni, dopo una video-chiamata completamente in inglese feci il mio preventivo da 800 euro e avevo venduto il mio primo eCommerce basato sul modello DropShipping. Alla consegna del Sito Web (se sei curioso si chiamava iTecky e il dominio era iTecky.shop) questo ragazzo era super motivato ma era impegnato con la sua carriera da artista. Abbiamo cercato di instaurare diversi collegamenti ma era super impegnato con la sua carriera, era il suo periodo di massimo splendore e tra mostre e lavori non riuscimmo mai a portare a termine quell’ecommerce e volle cancellare tutto. 

PS. Se sei curioso puoi vedere la sua pagina Instagram cliccando qui. È veramente bravo. Merita il tuo “follow”. 

Ma tornando al mio percorso, dopo questo mio cliente passai ad altri basati in Canada (precisamente a Toronto) e negli Stati Uniti (Texas e NewYork) trasformando Aura Agency in Michele eCommerce (fin qui avevo 5000 followers), quindi un’altro progetto. Mi piaceva veramente tanto portare avanti questa agenzia di marketing, ogni singolo fallimento, ogni singola informazione presa da ogni singolo libro letto e ogni minuto di video ascoltati sul marketing e sul business li riversavo sulla pratica come un fiume impazzito e accumulavo quante più competenze possibili sia di marketing sia linguistiche. L’inglese l’ho imparato strada facendo perchè purtroppo in Italia abbiamo pessimi insegnanti (e non ho paura a dirlo forte, è così e basta, anche se qualche piccola eccezione c’è…), ma a me non importava, l’ho perfezionato leggendo libri (ah, tutti i libri che ho letto li troverai su questa pagina sotto il titolo “I libri che ho letto“), parlando al telefono con i clienti o in video chiamata, scrivendo testi e mail e moltissimo altro. Questo non lo dico per vantarmi, ma per trasmetterti un messaggio fortissimo:

“SE VUOI VERAMENTE QUALCOSA RIUSCIRAI A SPIANARE QUALSIASI STRADA E A OTTENERE TUTTO”

Che sia chiaro, oltre alla motivazione devi munirti di resilienza e di visione mentale. Fatti queste domande: “Chi sei? Chi vorresti essere? Dove vorresti arrivare? Cosa faresti?… Bene, io ripetevo nella mia testa queste domande sempre e rispondevo precisamente: “Voglio essere me stesso con le mie conoscenze, diventare imprenditore e quindi indipendente, vorrei arrivare alla libertà finanziaria e farei di tutto”. 

Dopo tutto questo percorso ho rielaborato il mio concetto di business, passando da qualcosa di scontato a qualcosa di serio, un ecosistema. Voglio riassumerti il mio concetto di business con la seguente immagine che ho realizzato:

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Questa immagine oltre a riassumere la mia immagine mentale di un business strutturato ti farà capire quanto sono affezionato agli schemi e alle formule, per molte persone è solo noia ma per me sono pane quotidiano… Io, gli schemi e le formule siamo un qualcosa di unico.

Lo schema che ho realizzato riassume il business in quel triangolo formato da diversi blocchi, il triangolo è il “sistema” che moltiplica per “n” un investimento (Input), ovvero la variabile “X”. Dopo un certo lasso di tempo l’investimento “X” processato dal sistema di business che è un moltiplicatore per “n” restituisce un Output, ovvero la “Y”. La “Y” non è altro che il ritorno sull’investimento (il cosiddetto “ROI” o “Return On Investment”), il ROI avrà una percentuale di profitto che dipenderà dalle tue spese e dal sistema (ecosistema o business) che hai impostato con i blocchi necessari. Dopo un ritorno sull’investimento avrai un FEEDBACK positivo o negativo (+/-) in base alle azioni che hai compiuto. Il FEEDBACK  è un aspetto molto importante del business, infatti ti darà le direttive per la prossima azione per migliorare (nel caso sia negativo) o per andare avanti e espanderti (nel caso sia positivo). Dal sistema stesso otterrai anche dei dati (generalmente dati sul comportamento delle persone nei confronti dei tuoi prodotti o servizi, interessi e molto altro) che dovrai reintegrare nel sistema stesso per “migliorarlo”. Il tutto è influenzato dall’AMBIENTE ESTERNO (ENV). Penso di essere stato chiaro sulla mia visione di un business ben fatto e compreso. Ma dato che con un solo schema non posso trasmetterti tutto ho trascritto su carta e penna una EQUAZIONE e la puoi trovare qui sotto:


X (Input) * n (moltiplicatore) * (ACT + ENV) = Y (Output su %) + Dati + (+/-) FeedBack
Ho pensato per anni a questa formula, la posso considerare una mia idea


Con questa formula ti ho confermato al 100% che sono affascinato da formule e schemi. Questa equazione riassume perfettamente lo schema che ti ho messo sopra. Dato un input (X) il sistema, se lo hai impostato bene, moltiplicherà per “n” il tuo investimento “X” restituendoti un ritorno sull’investimento “Y” con una determinata percentuale (“%”) di profitto, restituendoti anche dei dati e un feedback positivo o negativo. All’inizio dell’equazione troverai “ACT + ENV” che non sono altro che – rispettivamente – le tue azioni (ACTion) e l’ambiente (ENVironment) che influenzano il sistema stesso. Con questo ti ho regalato parte delle mie conoscenze e competenze di business, ogni volta che qualcuno si presenta con un’idea di business io presento il mio schema e tutto diventa chiaro perchè possiamo muoverci su una strada “costruita” in partenza. È ciò che dovresti fare anche tu.

Detto ciò posso concludere questo paragrafo e spero che tu abbia capito che sia il fallimento e sia il successo non sono altro che segnali dall’ambiente esterno che vogliono trasmetterti un insegnamento. Non devi sforzarti per capirlo, deve esser automatico il concetto, solo così potrai raggiungere l’eccellenza che desideri perchè è tutto nell’ambiente esterno sul quale agisci, un insegnante non potrà mai sostituire quest’ultimo fattore, il primo è insegnamento infinito e il secondo è mentalmente limitante perchè tu non saprai mai ciò che l’ambiente esterno può darti come feedback e cosa potresti imparare, l’insegnante invece è standard.

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Una mente programmata e tanti algoritmi

Ogni mente su questa terra funziona secondo algoritmi ben precisi, questo determina azioni, decisioni, pensieri, scelte e molto altro. Durante la mia carriera ho sempre spinto la mia creatività verso un miglioramento di questo algoritmo in modo tale da renderlo il più efficiente possibile. Cosa succede quando si migliora questo algoritmo? Succede che le tue scelte saranno ottimali e, in alcuni casi, istantanee, saprai come organizzare al meglio la tua giornata, la tua visione imprenditoriale diventa assurdamente complessa, le tue creazioni diventeranno imponenti, difficili da copiare ed esclusive. Insomma, questo è l’algoritmo mentale. E ti starai chiedendo, come lo si sviluppa? Lo si sviluppa in tanti modi, stimolando te stesso, stimolando la tua mente con azioni. Ricordi lo schema dell’input, sistema, output e feedback? Ecco, questo stimola la mente. Puoi fare qualsiasi azione (input) per stimolare la tua mente (sistema) e ricevere un output (un insegnamento) e un feedback (una percezione). Ho lavorato per anni a questo e continuo a lavorarci. Più le tue azioni saranno direzionate verso un compito difficile e più la complessità arricchisce il tuo algoritmo. Capisci? 

Una funzione molto importante di questo “algoritmo mentale” è la sua capacità di rendere il caos un codice leggibile.  

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Visione futura e incertezze come carburante

Anche la visione è un’elemento da non sottovalutare mai. Ti è mai capitato di avere un obiettivo o un’idea da portare a termine ma ti mancava quella vista di lungo termine? Ecco, quel blocco mancante si chiama “VISIONE” e risiede nella nostra mente, c’è chi la sfrutta a dovere e chi la ignora completamente.

Ho sempre associato il concetto di “VISIONE” con “CRESCITA” e “PROGRESSIONE”. Si perchè se hai una visione alla fine il tuo obiettivo è quello di crescere e progredire. Ho segmentato anche questo aspetto del mio percorso imprenditoriale. Distinguo la visione di lungo termine da quella a breve termine. Nel senso che se hai una visione di lungo termine e vorresti crescere e progredire, dovresti sezionare questo percorso in piccole visioni di breve termine per raggiungere step by step il traguardo e magari instaurare anche un’altra visione. 

La visione è sempre accompagnata da incertezza e se devo essere sincero anche la mia strada le ha incontrate, sono inevitabili. Le incertezze si formano principalmente quando la tua visione non è chiara oppure non sai come spezzettarla in segmenti da posizionare con cura e passione. Il rimedio all’incertezza è il ridimensionamento della tua visione rendendola fattibile praticamente (del tipo “inizio ora e poi costruisco mano a mano”). Sono sempre andato su questa strada, nel senso che lavoravo e lavoro su visione e incertezza, sono due concetti imprenditoriali inseparabili secondo la mia esperienza, ti accompagneranno sempre e te ne accorgerai concentrandoti sull’obiettivo. Dato che ti ho garantito la mia completa trasparenza dei miei pensieri e della mia esperienza voglio dedicare a questo paragrafo un disegno che mi è venuto in mente scrivendo e pensando a cos’è veramente la visione: 

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Durante il mio percorso, seguendo la mia visione, ho sempre cercato di alimentare i miei obiettivi sempre di più. Non mi importava se ogni singolo step mi portava a un successo o un fallimento, ingrandivo il mio obiettivo sempre di più.

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

Questo è quello che rappresenta per me un singolo step verso una visione universale. Ogni step verso un obiettivo è un’opportunità per crescere, migliorare, imparare e ingrandire i proprio obiettivi, e così nasce il percorso senza fine di cui vi parlavo sul titolo a inizio pagina. Ormai la mia mente è impostata su questo schema e, anche se ci è voluto tempo per arrivarci, sono super soddisfatto. Ormai per me un’idea di business non resta un’idea fine a se stessa ma un percorso per crescere e espandersi sempre di più. Da un’idea puoi ramificarne mille altre e MicheleMincone.com e TeckyStream.com sono un’esempio lampante. Ogni percorso mi serve per distinguere me stesso dal resto, per decidere se seguire la massa o impattare con il progetto stesso.

Questa immagine è stata realizzata da Michele Mincone su Canva.com

La meditazione per la concentrazione

Esistono delle risorse estremamente importanti per un imprenditore, più importanti del denaro. Sai quali sono?…No?…Te le dico io. Sono la concentrazione e la calma. Senza questi due elementi fare scelte decisive e di cambiamento risulterebbe difficile, per cui è sempre meglio essere concentrati e calmi per poter seguire i vostri obiettivi con linearità. 

La meditazione mi ha dato veramente tanto. Con 30 minuti di meditazione al giorno riesco a togliere i pensieri più fastidiosi dalla testa e continuare a lavorare sui miei progetti con la mente pulita e concentrata. Semplicemente mi metto in una stanza con una temperatura di 20°C o 25°C su un letto o su un divano e ascolto questo audio: clicca qui. L’obiettivo è concentrarmi sul respiro e sul mantenere la mente pulita da ogni pensiero di carattere imprenditoriale o altro. 

Dopo mezz’ora o tre quarti d’ora sono pronto per ripartire ancor più forte. Questo avviene perchè il potere della meditazione sta anche nel riorganizzare le tue idee. 

Immagina di lavorare 10 ore di fila. Durante queste 10 ore avrai il picco della concentrazione nella prima ora e mezza, dopo inizia a calare. Questo avviene perchè questo intervallo di tempo (90 minuti) accumula in te pensieri e stress (il cosiddetto cortisolo) e questo aumenta in te il caos mentale che ti fa calare di prestazioni. Quindi dopo questo lasso di tempo sarebbe meglio fare una pausa piuttosto che continuare. Una volta che hai fatto questa pausa puoi continuare a lavorare o decidere se fare una sessione di meditazione profonda o meno, in base alle tue esigenze. Oppure potresti arrivare a 5 ore di lavoro, con strategiche pause di 10 minuti ogni tot, e fare una meditazione di 30 minuti. In questo modo puoi preservare la tua salute e controllare il tuo livello di caos mentale evitando che lo stress superi il livello standard.

Quindi è meglio controllare il caos (lavoro imprenditoriale) con stacchi piuttosto che consumare le proprie energie in un solo colpo. Anche questo aspetto è parte del mio percorso e lo reputo estremamente importante per proseguire. Il tutto è incentrato sullo sviluppo della concentrazione-laser o, come dicono gli americani, laser-like-focus

La mia filosofia

"Adoro i numeri, le formule e gli schemi, mi piace lavorare consapevolmente su un'idea, espanderla e perfenzionarla. Il tutto è incentrato sull'incremento della propria creatività, l'energia spirituale di ogni essere umano, ciò che ha permesso il nostro sviluppo."

~Michele Mincone

"La variabile dominante che devi accettare nella tua vita é: il cambiamento. La legge che ti porta verso una vita migliore"

~Michele Mincone

Ho sempre considerato la filosofia come il capo del filo conduttore che ha portato i grandi uomini e donne al successo. Per me la filosofia è un set di credenze, paradigmi, concetti, schemi mentali e molto altro che pilotano le nostre azioni e decisioni e che influenzano (di conseguenza) i nostri modi di pensare e la nostra vita. Ora che sei arrivato fin qua, se hai letto bene tra le righe, hai colto parte della mia filosofia di vita e imprenditoriale, ma qui sotto ti ho elencato i miei pilastri filosofici fondamentali, dagli un’occhiata:

Per avere un buon set di credenze e quindi un forte potere filosofico bisogna fare anche le giuste scelte. Per quanto mi riguarda nel percorso di crescita personale e imprenditoriale ti troverai ogni giorno davanti a mille scelte. Le migliori scelte le si fanno pensando e riflettendo sui tuoi valori, sulla tua visione e sui principi fondamentali di vita e il tuo “algoritmo mentale” dovrebbe favorire la tua decisione verso una determinata opzione (scelta).

RIFLESSIONE

PRINCIPI, FILOSOFIA, CREDENZE, VISIONE

ALGORITMO MENTALE

GRANDE SCELTA (LUNGO TERMINE)

Come potevo privare questo paragrafo di una formula?…Ecco la mia equazione per una vita di successo e piena di libertà:

SOGNO + REALTÀ + DETERMINAZIONE + VISIONE = VITA DI SUCCESSO

Una delle mie caratteristiche principali è la “TRASPARENZA”, con tutta questa descrizione non voglio apparire nè come un personaggio costruito e nemmeno come un personaggio che se la tira o si vanta. Questa pagina rappresenta me, la mia personalità e le mie esperienze, la trasparenza sta alla base della vita umana e chi è egoista e doppiogiochista farà ben poco. Sono schietto. 

I libri che ho letto

La lettura è un’aspetto molto importante per quanto mi riguarda. Leggere stimola la creatività, leggere stimola processi logici, leggere insegna. Ho sempre letto libri in inglese, perchè l’inglese è la base per progetti futuri (ed è la base anche per molto altro di importante nella vita di ogni individuo) che ho in mente… È da anni lo studio anche ascoltando ore di audio e video di qualsiasi argomento, scrivendo eMail quando è necessario e parlando al telefono quando mi capita. Tutto quello che trasmetto tramite il mio blog deriva dal mix di esperienze, fallimenti, successi, letture, discorsi, idee e pensieri quindi il consiglio che ti do è di leggere i libri ma di farci una critica, magari leggendo e appuntando tutto sul tuo “quaderno imprenditoriale”. Personalmente dietro di me porto tante “carte”, nel senso che ogni idea che mi veniva in testa la appuntavo e la espandevo con settimane di lavoro, ogni libro letto (oltre a tradurre le parole che non conoscevo, le trascrivevo anche) ci buttavo sopra una riflessione e per ogni capitolo significativo una specie di “filosofia”, feedback o insegnamento. Voglio metterti in primo piano il libro in inglese, ovvero la versione ufficiale (così almeno ti do lo stimolo per studiarlo 😉 ), altrimenti puoi acquistare la versione in italiano cliccando sulla scritta “ITA” sotto a ogni pulsante. Buona lettura!

The Way

RECENSIONI SU MICHELEMINCONE.COM

Nicola Di L.

Consulente eccellente con spiccate doti imprenditoriali, non fa semplicemente marketing ma crea un ecosistema che avvolge l’intero progetto portandolo ad essere redditizio e costante nel tempo.

PROGETTO: TOYENJOY.IT

Stefano G.

Grande professionalità, il top sul mercato

Erika De L.

Veloce, puntuale e professionale. Prende la tua idea e la materializza.

PROGETTO: DOLCEESALATO.NET

Daniele Z.

Super soddisfatto. Ora posso vendere frutta e verdura online!

Gianluca De L.

ottimo professionista … per presentare un giusto progetto bisogna saper ascoltare … e lui ascolta e poi mette le ali al tuo business … Top

PROGETTI REALIZZATI DA MICHELE MINCONE

MARKETING, IMPRENDITORIA E INVESTIMENTI

Prima di nascere MicheleMincone.com avevo un blog chiamato PureBusinessCoach.com, poi ho deciso di cambiare dominio affinchè il tutto rispecchiasse completamente me stesso. MicheleMincone.com è un blog incentrato sul marketing, sull’imprenditoria, sugli investimeti e sulla crescita personale, ovvero tutto ciò che mi ha accompagnato fin’ora. Puoi leggere liberamente tutti i miei articoli e commentare secondo il tuo punto di vista.

RECENSIONI, CLASSIFICHE E TECNOLOGIA

TeckyStream.com è il mio blog sulla tecnologia. Personalmente amo la tecnologia, è la strada del nostro sviluppo. Puoi trovare numerose recensioni, classifiche e pareri sui prodotti in circolazione. Presto arriveranno nuovi tools per questo blog, sto programmando un motore di ricerca per la ricerca delle offerte per singola keyword e molto altro arriverà. Visitalo ora. 

WEB SOFTWARE PER LA RICERCA DEL TUO DOMINIO

Ho dedicato parte del mio blog a questo software per la ricerca dei domini. Se ti trovi sul mio sito web e non hai voglia di andare su un’altro sito web puoi usare questo Tool per cercare il tuo dominio e dare vita al tuo blog, ecommerce o sito web.

PROGETTO IN FASE DI REALIZZAZIONE

Silence is Gold!

Oltre ai miei primi due progetti arriverà molto altro, ma è questione di attessa :), resta sintonizzato e forse avrai il piacere di essere uno dei primi a scoprire il mio prossimo progetto.

I say to you only one thing…Stay Tuned!

PROGETTO IN FASE DI REALIZZAZIONE

Silence is Gold!

Oltre ai miei primi due progetti arriverà molto altro, ma è questione di attessa :), resta sintonizzato e forse avrai il piacere di essere uno dei primi a scoprire il mio prossimo progetto.

I say to you only one thing…Stay Tuned!

PROGETTO IN FASE DI REALIZZAZIONE

Silence is Gold!

Oltre ai miei primi due progetti arriverà molto altro, ma è questione di attessa :), resta sintonizzato e forse avrai il piacere di essere uno dei primi a scoprire il mio prossimo progetto.

I say to you only one thing…Stay Tuned!

Questa sezione è riservata ai miei progetti. Forse ne arriveranno altri, li troverai qui nel caso!

Inizia anche tu a costruire qualcosa

Questa storia ti ha spinto a voler creare qualcosa ti tuo o hai semplicemente voglia di iniziare a costruire? Bene, qui sotto troverai le risorse che fanno per te, scegli la tua strada!

OPPURE
Non perderti nemmeno un pensiero del giorno, esperienze e consigli pratici sul business e marketing online.

Iscriviti alla mia newsletter!

michele mincone

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo!